Rincorsa Real, servito il bis a Catania

0

realvolley

RINCORSA REAL, SERVITO IL BIS A CATANIA

La scalata è appena iniziata. La Linea Lactis Gioiella G.d.C. espugna il PalaSpedini di Catania con un convincente 0-3 (15-25, 17-25, 20-25) e inanella il secondo successo consecutivo che la proietta nella bagarre per il quarto posto in classifica, attualmente occupato dalla Caffè Aiello Corigliano. La spedizione siciliana restituisce un Real rinvigorito nel morale e consapevole dei propri mezzi, forte dei progressi compiuti ultimamente nella correlazione muro-difesa e nella tenuta mentale durante la partita. Autore di una prestazione super contro l’Us Universal Catania è senza dubbio il capitano Maurizio Castellano (Mvp della gara con 15 punti realizzati) che ha lottato e si è speso sino all’ultimo in campo per dedicare la vittoria ad un suo amico fraterno recentemente scomparso. Tra le fila biancorosse positiva, inoltre, la direzione in cabina di regia di De Rosas, ben rifornito da un ottimo Casulli in ricezione e sempre più in sintonia con Kouznetsov (11 punti messi a segno dal n. 5 biancorosso) in fase di attacco. La risalita Real continua e passa dal prossimo step casalingo contro la Virtus Potenza, in attesa del pieno recupero dell’opposto Matheus e di verificare le condizioni di Muscarà, uscito domenica a scopo precauzionale per un risentimento alla caviglia.

Ma veniamo alla cronaca del match. Pronti via, il Real si porta subito avanti (4-8) grazie ad un Muscarà in grande spolvero (un muro su Gavazzi, un primo tempo vincente e un ace) e ad un implacabile Sette G. da posto 2. L’allungo biancorosso si materializza nella parte centrale del set per merito di Kouznetsov che, protagonista di due bordate in diagonale e un pregevole block-out, fissa il punteggio sul 16-10. Un gran muro di De Rosas su Arezzo (14-22) avvia i titoli di coda del primo parziale che si conclude 15-25 dopo un attacco out dell’opposto etneo Nicolosi. Nel secondo set, dinanzi ad un inizio arrembante dei padroni di casa (3-0) e all’uscita dal campo di Muscarà per infortunio, capitan Castellano decide che è tempo di cambiare rotta, si scatena in attacco e trascina i suoi sino al momentaneo 8-11. Lo show personale dello schiacciatore di Vico Equense continua con un bellissimo lungolinea da posto 4 che vale il 10-16. Il Real ha il pallino del gioco in mano e non molla un centimetro di campo agli etnei. La fine del secondo set arriva con una perla di De Rosas (17-25), artefice di un incredibile muro ad una mano omaggiato dagli applausi del pubblico presente sugli spalti del PalaSpedini. Al ritorno in campo, i ragazzi del mister Bonaccorso cercano di riaprire la contesa (6-4), affidandosi alle sfuriate offensive di Arezzo e Nicolosi. Casulli e compagni non mollano la presa e, ancora una volta, schiacciano forte sull’acceleratore, siglando due parziali importanti (6-9 e 14-17) con il formidabile duo Castellano-Kouznetsov. La sassata di seconda intenzione di De Rosas (17-22) nei tre metri della metà campo avversaria fa da apripista all’ultimo atto del match: Sette G. cala la saracinesca su attacco di Torre (20-25) e dà inizio ai festeggiamenti delle tigri biancorosse per la quarta vittoria conquistata in questo campionato.

Ufficio Stampa Real Volley Gioia

Gianluca Falcone

e-mail: ufficiostamparealvolleygioia@gmail.com

Clicca e condividi