La prima Gioia… Real!

0

realvolley-gioiaoggi

Siamo tornati, scusateci il ritardo! Dopo il turno di riposo osservato per il ritiro della Openet Pallavolo Matera, la Linea Lactis Gioiella G.d.C. ha finalmente dato inizio alla sua avventura nel campionato nazionale di B1, sbancando il Palazzetto dello Sport di Brolo con un convincente 0-3 (16-25, 22-25, 24-26).
Così Castellano e compagni hanno oltrepassato nuovamente lo Stretto con i primi tre punti della stagione in tasca, al termine di una buona gara che ha visto brillare in attacco le stelle di Matheus (Mvp del match, con 9 attacchi vincenti, 2 muri e 1 ace) e Kouznetsov (6 punti), accese dall’estro del palleggiatore sardo De Rosas (ottimo il suo apporto alla squadra, con 7 punti totali e importanti recuperi difensivi). Nella metà campo avversaria, capitan Salatin e Bonina hanno cercato di difendere il fortino biancoblu senza riuscirvi, arrendendosi ai troppi errori al servizio della squadra (18 in totale) e alla maggiore esperienza dell’organico biancorosso nei momenti decisivi della contesa.
Ma veniamo al match. La Linea Lactis Gioiella G.d.C. è scesa sul parquet con la diagonale De Rosas-Matheus, gli schiacciatori Castellano e Kouznetsov, la coppia di centrali Galdi-Braico e Casulli nel ruolo di libero. L’allenatore dei padroni di casa, Tamburello, si è affidato a Tulone in cabina di regia per innescare gli attacchi dell’opposto Vitanza, del duo Salatin-Chieco da posto 4 e dei centrali Graziano e Bonina mentre ha consegnato le chiavi della difesa al libero Mirenda.
L’inizio delle tigri biancorosse è stato arrembante. Con un ottimo rendimento in ricezione (60% di ricezione perfetta) e una buona efficienza a muro, la Linea Lactis Gioiella G.d.C. ha preso in mano le redini dell’incontro, portandosi dapprima sul 6-11 (muro vincente di Matheus su Vitanza) e poi sull’8-16 (muro imperioso di De Rosas su Chieco). Il mister Tamburello ha cercato di dare la scossa ai suoi inserendo Franco per Tulone, senza sortire però alcun effetto. Il collettivo biancorosso non ha rallentato il suo ritmo e, con un ace di Castellano e un errore al servizio di Salatin, è riuscito a conquistare il primo set sul punteggio di 16-25.
Nel secondo set, tra le fila gioiesi, ha fatto il suo esordio Carmelo Muscarà, accolto con un fragoroso applauso dal pubblico di casa (il 27enne centrale è originario di Brolo). Dopo aver tentato una nuova fuga con l’ennesimo block out firmato Kouznetsov (7-12), il Real è andato in difficoltà sul servizio di Bonina (3 aces) e ha subìto la rimonta del Brolo(12-12) con un break di 5-0. Il set è proseguito punto a punto sino al 21-21 quando, a fare la differenza, sono stati i due errori in attacco di Salatin e l’ace di Matheus su Chieco (21-24). Un fallo di invasione a rete biancoblu ha lanciato i titoli di coda del secondo set (22-25), facendo esplodere di gioia lo spicchio di tribuna occupato dai tifosi della “Ciurma”. Il terzo set ha confermato il trend di quelli precedenti, con i ragazzi del mister Castellano padroni delle operazioni di gioco sul campo. La buona intesa Galdi-De Rosas al centro, l’ingresso positivo di Monteleone in ricezione e l’incisività al servizio di Muscarà (2 aces consecutivi) hanno fissato il punteggio sul parziale di 15-20. Un calo pressoché fisiologico della squadra ha rimesso in partita Chieco e compagni, bravi a crederci e ad agguantare la parità sul 23-23.  Nella fase più concitata del match sfociata ai vantaggi (24-24), un errore al servizio e un’invasione a rete di Brolo hanno sancito la fine delle ostilità (24-26), dando inizio ai festeggiamenti della Linea Lactis Gioiella G.d.C. per la prima vittoria nella terza categoria nazionale.

Clicca e condividi