Cos’è la cosidetta “chirurgia ortognatica”?

0

domenico-spinelli-dentista

 

 

Spesso in uno studio odontoiatrico vengono in visita dei pazienti che hanno completato la loro fase di crescita ed in cui riscontriamo delle problematiche che non è possibile risolvere con i soli “apparecchi ortodontici”. In questi casi è necessario ricorrere ad un vero e proprio intervento chirurgico che ci permetta di modificare le basi ossee del soggetto in questione. In relazione al problema presente, sarà il Medico Specialista in Chirurgia Maxillo-Facciale ad intervenire secondo metodiche differenti e specifiche, sempre guidato dalla pianificazione del trattamento effettuata insieme all’ Odontoiatra o allo Specialista in Ortognatodonzia.
Vi sarà quindi una prima fase ortodontica di preparazione all’intervento chirurgico, e dopo quest’ultimo, una seconda fase ortodontica di breve durata finalizzata a rendere del tutto idonea l’occlusione finale del paziente in base alla pianificazione elaborata a monte.
L’obiettivo della chirurgia ortognatica è  quindi la correzione di una ampia varietà di anomalie delle ossa mascellari e del viso. Si otterranno: risoluzione della malocclusione, cambiamenti estetici, miglioramenti  relativi alla masticazione e alla respirazione.
L’Odontoiatra seguirà il vostro caso dalla prima fase ortodontica fino all’ultima, accompagnandovi anche durante il periodo relativo all’intervento chirurgico, in modo che vi venga garantito un risultato sicuro ed ottimale. Il paziente sarà inoltre monitorato fino al completo recupero.

Dott. Domenico Spinelli

Clicca e condividi