DELIRIO REAL: LA COPPA ITALIA SI COLORA DI BIANCOROSSO

0

new real volley gioia

Bentornata a casa, Coppa Italia. Dopo 20 lunghi anni, il trofeo tricolore torna finalmente all’ombra del castello federiciano. Ad alzarlo al cielo è l’uomo simbolo del Real, capitan Matheus, che, visibilmente emozionato, ha dato il via ai festeggiamenti biancorossi dinanzi ad un PalaCapurso gremito in ogni ordine di posto. Il successo ottenuto in finale contro la Pallavolo Massa (3-0 con i seguenti parziali 25-20, 25-9, 25-21) rappresenta l’ennesima gemma incastonata in un mosaico perfetto, quello realizzato da una squadra invincibile e da uno staff tecnico impeccabile, capaci di inanellare sinora ben venticinque vittorie stagionali. Questa coppa è il giusto premio all’ambiziosa programmazione messo in atto da società e sponsor, alla grande organizzazione dirigenziale dimostrata anche in questa Final Four e, infine, al meraviglioso pubblico, come sempre il settimo uomo in campo. Questa festa è per la nostra città, in attesa di poter coronare il sogno chiamato serie A2.

La cronaca – Prima del fischio di inizio, arrivano i sestetti ufficiali delle due squadre. Il mister Spinelli manda in campo la diagonale palleggiatore-opposto targata Parisi-Cetrullo, i martelli Spescha e Grassano, i centrali Turano e Giorgio e il libero Pochini. Coach Masini, invece, conferma gli uomini che hanno battuto ieri la Canottieri Volley Ongina: Krumins palleggiatore, Corti opposto, Colombini e Cuda schiacciatori di posto 4, Nannini e Pagni centrali e Briata libero.

Inizio scoppiettante sul parquet del PalaCapurso. Krumins e Cetrullo non se le mandano a dire in battuta (2 aces a testa), il Real ribalta subito l’iniziale svantaggio di 1-5 e si porta alla conduzione del set sull’8-6 (astuta chiusura di seconda intenzione di Parisi). In campo l’equilibrio la fa da padrone (13-13). All’improvviso il duo Cetrullo-Spescha decide che è tempo di azionare il turbo e, con colpi di grande classe e potenza, confeziona l’allungo sui toscani (17-14). La squadra ospite accusa il colpo, Parisi e compagni continuano a macinare gioco e, grazie ai centrali Giorgio (aces che vale il 23-18) e Turano (primo tempo vincente, 24-19), le tigri biancorosse arrivano ad un passo dalla vittoria del set. Il sigillo finale è opera di uno scatenato Cetrullo che, con un pallonetto chirurgico, elude l’intervento a muro biancoblu (25-20) e sblocca il computo set: avanti Real 1-0.

Al ritorno in campo, l’atteggiamento dei padroni di casa è ancora più aggressivo. Parisi disegna traiettorie incredibili in mezzo al campo, la correlazione muro-difesa funziona alla perfezione e Cetrullo non sbaglia un colpo da posto 2. Il tabellone luminoso fissa il punteggio sull’11-5. L’armata biancorossa non frena la sua marcia. Pochini e Grassano prendono di tutto in difesa, Spescha e Cetrullo trasformano in oro ogni palla che toccano, Giorgio è un cecchino al servizio (due aces consecutivi). La Pallavolo Massa cede inesorabilmente mentre sugli spalti piovono gli applausi per il monologo Real (23-8). Lo show biancorosso è concluso da uno straordinario Cetrullo, come sempre infallibile in battuta (25-9). Esplode il PalaCapurso per il doppio vantaggio Real (2-0 nel computo set).

All’inizio dell’ultimo set, Cuda cerca di ostacolare l’avanzata biancorossa verso la conquista della coppa (8-10) ma si ritrova a fare i conti con il muro invalicabile di Turano e l’incredibile vena realizzativa di Cetrullo. Il tanto atteso sorpasso gioiese si materializza sul 14-13 (ancora ace dell’opposto abruzzese). Si va avanti punto a punto sino al 18-17, momento in cui va in scena il decisivo break Real (21-17, ace di Grassano ed errori in attacco di Colombini e Cuda). Si spiana la strada verso il successo, si intravede il traguardo, la coppa è vicina (23-19). Spescha fa scattare il conto alla rovescia (24-20), chiuso a seguire dal pallonetto millimetrico di Grassano che fa esplodere di gioia l’impianto sportivo di via Einaudi. Parte la festa di una città intera. Il Real torna a scrivere un’altra bellissima pagina di pallavolo e si prepara al grande salto… quello che atterra dritto in serie A2.

Ufficio Stampa New Real Volley Gioia – Gianluca Falcone

Clicca e condividi