Consigli utili per una corretta igiene orale diventando amici del dentista e dell’igienista

0

igiene-spinellidentista

Il rapporto che la famiglia ha con l’odontoiatra e l’igienista dentale è sicuramente un elemento chiave per trasmettere ai bambini serenità e buone pratiche di cura quotidiana: sono loro, insieme ai genitori, la squadra vincente che può guidare i bambini verso la prevenzione e la cura della malattia dentale.

Ecco qui le 5 regole fondamentali:
1) Cominciate presto con i vostri figli. Anche le gengive di un bebé si possono massaggiare dopo la pappa, usando un panno umido o una garza per rimuovere eventuali residui di placca. Il dentista o l’igienista può mostrarvi come fare. Una volta spuntati i dentini, puliteli delicatamente con uno spazzolino con setole morbide. Se il bebé beve latte o succo di frutta prima di andare a dormire, gli zuccheri naturali di questi alimenti e i batteri della bocca  possono interagire e formare acidità, nociva per lo smalto. Se il bebé vuole il biberon per dormire, è preferibile riempirlo di acqua.

2) I denti devono essere lavati ogni volta che si mangia. Insegnatelo ai vostri figli.
Pulirsi i denti almeno due volte al giorno è una buona abitudine per incoraggiarli fin dalla tenera età. Aiutateli a capire l’importanza di lavarsi i denti regolarmente e rendetegli il compito divertente. Per i primi anni dovrete lavarglieli voi: state in piedi, alle loro spalle, inclinategli delicatamente la testa ed assumete la stessa posizione di quando vi lavate i denti. Usate una piccola quantità di dentifricio al fluoro, preferendone uno che piaccia ai bambini. Ben venga che i bambini provino a lavarsi i denti da soli, ma se vogliamo che il lavaggio sia davvero efficace, lo dovremo eseguire comunque noi almeno fino ai 6 anni.

3) Uso del filo interdentale. E’ bene poi che i bambini fin da piccoli si abituino ad utilizzare il filo interdentale, così che resti un’abitudine per il futuro. In ogni caso, dalla comparsa dei molari da latte, i denti più soggetti a carie nei bambini, il filo ha proprio la funzione di disorganizzare la placca che si forma sulle superfici tra un dente e l’altro.

4) L’alimentazione è l’altro aspetto focale della salute orale. Dobbiamo limitare al massimo l’uso di merendine e snack, ricche di zuccheri e carboidrati. Sempre meglio optare per la frutta di stagione. Dopo cena, e comunque mai dopo aver lavato i denti, è meglio non bere nulla, al massimo acqua. Da evitare assolutamente dolciumi, bevande gasate e succhi di frutta, ricchissimi di zucchero!

5) Mai scambiarsi gli spazzolini da denti in casa per evitare un passaggio di batteri e sostituirlo ogni due, tre mesi al massimo. E in vacanza…nessuna eccezione! Ma le buone pratiche e, soprattutto la consapevolezza di cosa significhi salute dentale e stile di vita sano, sono e restano un qualcosa che si acquisisce giorno per giorno.

Dott.ssa in Igiene Dentale Ilaria Lavermicocca

Clicca e condividi